I top post del 2019: quali sono e cosa dobbiamo aspettarci per il 2020


Per iniziare alla grande questo 2020 è fondamentale tirare le somme di quello che è successo nell’anno appena passato, cercando di capire quali saranno i trend che si affermeranno anche nel 2020 e come si evolveranno.

di Talkwalker - Social Data Intelligence

Condividi sui social network

Linkedin
social network

Per analizzare quanto accaduto sui social lo scorso anno, Talkwalker si è servita di Quick Search, un prodotto che raccoglie dati da blog, news e social media, mettendoli a disposizione dei brand per effettuare competitor analysis, trend research, content creation o analizzare l’impatto di grandi eventi negli ultimi 13 mesi, come nel caso di questo blog.
 

Gli eventi più discussi sui social nel 2019

L’uovo dei record

L’inizio del 2019 sui social media è stato segnato da un uovo. Il 4 gennaio è apparso su Instagram un innocuo uovo con una missione ben precisa: diventare l’immagine con il maggior numero di like del pianeta.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by EGG GANG ???? (@world_record_egg) on

 Con oltre 50 milioni di like questo uovo ha ottenuto più like di Kylie Jenner.
 

Prima che l’account world_record egg facesse la sua comparsa su Instagram, era un post di Jenner a detenere il primato, con oltre 18 milioni di like, primato che è stato battuto in soli 10 giorni dal post dell’uovo dei record, che ne ha ottenuti più di 50 milioni.
 

Questo grafico mostra la velocità con cui le mention del post sono esplose a gennaio 2019.

 

Come si nota nel grafico, il post è diventato virale alcuni giorni dopo il lancio (4 gennaio): in particolare a partire dal 12 gennaio, quando diversi utenti hanno incoraggiato le loro community a condividere il post. A quel punto il contenuto è diventato virale, con mention web su oltre 6.700 testate diverse a livello mondiale.

Il post ha continuato a generare mention anche successivamente durante tutto il corso dell’anno, grazie ad una partnership con Hulu, un noto servizio di streaming, e ad un video diffuso in occasione del Super Bowl, in cui l’uovo dei record lancia un messaggio relativo all’effetto che i social media hanno sulla salute mentale.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by EGG GANG ???? (@world_record_egg) on

Il video di sensibilizzazione promosso da world_record_egg in partnership con Hulu
 

Questo video riflette una tendenza che si è affermata nel 2019 e che segnerà profondamente anche il 2020, vale a dire una maggiore consapevolezza del tempo trascorso online e dell’effetto che i social possono avere sugli utenti.

Per questo motivo, sempre più brand stanno rilasciando campagne che puntano proprio su questo fenomeno per incoraggiare gli utenti a fuggire dal mondo digitale per passare più tempo in quello reale, come nel caso di questa campagna di Porsche, in cui è stato chiesto ad alcune celebrity di intraprendere un digital detox road trip per disconnettersi e focalizzarsi solamente sul piacere della guida.

Uno dei video della campagna Gone Driving di Porsche
 

Questa è solo una delle tendenze che si affermeranno nel 2020 e, per aiutarti a sfruttarle al meglio, Talkwalker in collaborazione con Hubspot ha raccolto in un ebook gratuito la visione di oltre 50 esperti internazionali su come si evolverà l’ecosistema social in questo anno appena iniziato.
 

Chi ha vinto gli Oscar 2019 sui social?

Uno degli eventi del 2019 più discussi sui social a livello globale è sicuramente la cerimonia di assegnazione degli Academy Awards, la notte degli Oscar. Sappiamo che il premio come miglior film se l’è aggiudicato Green Book, ma sarebbe stato possibile predire questo risultato anche attraverso i dati social?

Per fare questo tipo di analisi, Talkwalker ha confrontato le mention dei 5 candidati su Quick Search nel mese di febbraio, per vedere quale film stava ricevendo i commenti più positivi sui social (senza tenere in considerazione news o fonti simili, in modo da avere solo i commenti degli utenti che avevano visto i film al cinema). Nel grafico sotto sono riportati i risultati:
 


I dati sulle mention dei 5 film nominati agli Oscar.
 

Dal dato relativo al numero di mention non si delinea un chiaro vincitore, ma cosa succede se andiamo a vedere i dati di engagement? Questo dato ci permette di tenere in considerazione non solo il numero di coloro che hanno scritto commenti positivi ma anche degli utenti che hanno apprezzato questo contenuti.

Guardando ai dati di engagement (like, condivisioni, ecc.) ottenuti dalle mention positive è Green Book a vincere con un engagement rate medio di 4.6, seguito da Bohemian Rapsody e A Star is Born a pari merito con un engagement rate di 4.1. 

Non è garantito che questa metodologia funzioni in tutte le situazioni ma serve ad avere una sorta di votazione ufficiosa e a capire come stanno interagendo gli utenti online.

Durante gli oscar sono tutti critici di cinema e l’analisi del sentiment può aiutare a predire i risultati.
 

La foto del buco nero diventa virale

Una delle foto più virali del 2019 è stata sicuramente quella del buco nero pubblicata in aprile dalla NASA.

La foto del buco nero condivisa dalla NASA
 

Con quasi 3 milioni di mention solamente nel mese di aprile, questa foto è stata condivisa e commentata da diversi utenti, che hanno messo in evidenza diversi aspetti di questa incredibile storia.

Alcuni hanno voluto mettere in luce gli sviluppi tecnologici che hanno portato a questo risultato.

Come si è evoluta la tecnologia nel corso degli anni.
 

Altri utenti hanno utilizzato questa scoperta per dimostrare il successo delle donne nella scienza.

Onore a tutte le donne della scienza!
 

Dato l’alto numero di conversazioni che il post stava generando e dall’evidente interesse che si stava manifestando in rete, inserendo i post in immagini e meme molto divertenti, i brand hanno cavalcato l’onda e creato campagne flash sul tema, dagli Stati Uniti alle Filippine.

Dunkin’ Donuts è riuscito a sfruttare in modo creativo il trending topic.
 

Essere vicini ai consumatori, creando contenuti più vicini a quelli che loro stessi producono, è uno dei trend che si sta affermando negli ultimi anni e che si affermerà sempre più prepotentemente anche nel 2020, come affermano gli esperti nel report Talkwalker.

Le persone si stanno allontanando dalla pubblicità più invasiva, mentre stanno aumentando i contenuti autentici generati dagli utenti. Nulla di nuovo, ma con l’ascesa di nuove piattaforme che facilitano la creazione di contenuti come Tik Tok e un sempre più facile accesso alla tecnologia per creare contenuti avanzati in modo istantaneo, è chiaro che questo trend continuerà a essere rilevante anche nel 2020 e oltre.  
 

Top 5 tweets in italiano

Grazie a Quick Search, Talkwalker ha estrapolato anche i dati sui top tweet in lingua italiana che hanno ottenuto il maggior engagement sui social. Curiosi di scoprire chi è il campione social?

Cristiano Ronaldo https://twitter.com/Cristiano/status/1119701142290747393

La casa de papel - https://twitter.com/lacasadepapel/status/1174683636924407809

Camilla Cabello - https://twitter.com/Camila_Cabello/status/1126120480489050117

Le Iene | Nadia Toffa - https://twitter.com/redazioneiene/status/1161145661850574848

Inter | Annuncio Conte - https://twitter.com/Inter/status/113430852121270272


Conclusione - Cosa ci aspetta nel 2020?

Questo era un breve recap di quello che è successo nel 2019 sui social e adesso è tempo di guardare all’anno appena iniziato! Per capire su cosa dovrai puntare quest’anno per ottenere le migliori performance e sperimentare nuove idee, ti consigliamo di leggere il report di Talkwalker dedicato ai trend 2020 e di iniziare a pianificare al meglio le tue iniziative di marketing!

 


Condividi sui social network

Linkedin



SEGUICI SUI SOCIAL

© 2020 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni