Una scale-up italo-olandese è tra le 10 migliori in Europa


Wonderflow si è classificata seconda nella sezione Digital Industry dell’EIT Digital Challenge 2019, evento che premia le migliori scale-up europee.

di Simone Di Sabatino

Condividi sui social network


Innovazione digitale

Ancora soddisfazioni per l’Italia nel mondo delle scale-up. Durante gli EIT Digital Challenge 2019, l’evento europeo che premia le società innovative nell’ambito del deep tech, conclusosi la scorsa weekend a Bruxelles, la scale-up italo-olandese Wonderflow si è aggiudicata il secondo premio nella sezione Digital Industry. Un riconoscimento prestigioso che premia l’innovazione italiana in ambito europeo.
Wonderflow infatti è stata ideata e fondata da Riccardo Osti, Giovanni Gaglione e Michele Ruini, italiani doc, che hanno scelto Amsterdam come sede della loro società. Ma il reparto di Ricerca&Sviluppo della scale-up si trova a Trento ed è composto da ricercatori italiani. Wonderflow è una società che analizza i dati dei feedback rilasciati dai consumatori e clienti online. Da questi ne estrapola informazioni e dati utili per sviluppare analisi atte a migliorare le strategie di marketing e ottimizzare i prodotti. Tra i clienti di Wonderflow vi sono aziende come DHL, Philips, Samsung e Uber. “Questo riconoscimento premia un team capace di competere ed affermarsi a livello internazionale in un settore storicamente dominato dalle aziende della market research e dalle grandi software house. Questo premio è anche un messaggio ai grandi gruppi che parlano di innovazione e vogliono creare o rafforzare il loro vantaggio competitivo” ha spiegato Riccardo Osti, CEO di Wonderflow. “Oggi l’unico vero modo per differenziarsi è lavorare con chi l’innovazione la crea: le scale-up”. Le 10 scale-up premiate condivideranno il programma dell’EIT Digital Accelerator, considerato tra i cinque migliori acceleratori pubblici al mondo.


Wonderflow ha partecipato all’EIT Digital Challenge 2019 insieme ad altre 24 scaleup deep tech europee dopo aver gareggiato con altre 279 scaleup proveniente da 33 Paesi. Delle 25 finaliste solo 10 sono state premiate, suddivise in 5 diverse categorie: Digital Tech, Digital Industry, Digital Cities, Digital Finance e Digital Wellbeing. Per ogni categoria sono state premiate due scale-up, che si sono spartite un premio totale di 750mila dollari, oltre al supporto dell’EIT Digital Accelerator.
Chahab Nastar, CIO di EIT Digitale, ha espresso molta soddisfazione per questa edizione del'EIT Digital Challenge, che ha ricevuto tantissime application in più rispetto al 2019: “Questo non è il solito concorso in cui contano solo i vincitori, sono tutti vincitori, nel senso che hanno tutti un forte potenziali di crescita” ha spiegato. “Ora diamo loro il benvenuto nell’EIT Digital Accelerator e forniremo loro un supporto pan-europeo dedicato per l’acquisizione di clienti e la raccolta di fondi. Vogliamo che diventino grandi aziende, dominanti nei rispettivi mercati” ha concluso.
A giudicare le migliori scale-up europee una giuria di esperti di tecnologia, investitori e dirigenti delle maggiori aziende tecnologiche europee.

Di seguito tutti i vincitori:

  • Digital Industry

1°  posto: Oculavis (DE) - Remote Service Platform, con applicazioni AR e AI personalizzabili
2°  posto: Wonderflow (NL) - Aiuta le aziende ad estrarre le informazioni utili dal feedback dei clienti

  • Digital Tech

1° posto: R3 (DE) - Tecnologia wireless ad alte prestazioni per applicazioni industriali mission-critical
2° posto: QuoScient (DE) - Piattaforma di sicurezza informatica completamente automatizzata per la gestione dei processi operativi

  • Digital Wellbeing

1° posto: Mecuris (DE) - Piattaforma per protesi e ortesi personalizzabili e stampate in 3D
2° posto: SidekickHealth (IS)- Piattaforma terapeutica digitale per prevenire e gestire le malattie croniche

  • Digital Cities

1° posto: CERBAIR (FR) - Rilevamento e neutralizzazione dei droni tramite radiofrequenza
2° posto: LORIOT (CH) - Fornitore di infrastrutture sicure e scalabili a lungo raggio per l’Internet of Things

  • Digital Finance

1° posto: Zelros (FR) - AI e tecnologia Machine Learning, per aiutare le assicurazioni ad aumentare l'efficienza delle vendite
2° posto: Minna Technologies (SE) - Piattaforma di gestione degli abbonamenti per le banche retail


Condividi sui social network




SEGUICI SUI SOCIAL

© 2019 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni