Hyperloop arriva in Italia: la video-intervista di Bibop G. Gresta ai microfoni del WMF


Il Ceo e Founder della Hyperloop Transportation Technology, già ospite al WMF19, lo scorso mercoledì a Roma ha annunciato la nascita di Hyperloop Italia. La nuova società avrà l’obiettivo di portare il treno ultrasonico nel Bel Paese realizzando sei tratte lungo i binari ferroviari e le autostrade da nord a sud.

di Mirko Malgieri

Condividi sui social network


tecnologia

“Abbiamo le soluzioni per realizzare un sistema che va veloce, molto più sicuro di quelli attuali e che costa meno. [...] Stiamo già lavorando ad Abu Dhabi per realizzare i primi 5 chilometri di un pezzo di linea che collega tutti gli Emirati Arabi”.

Lo scorso giugno Bibop G. Gresta, al termine del suo intervento sul Mainstage del Festival, spiegava ai nostri microfoni i grandi benefici sociali, economici e ambientali che deriverebbero dalla realizzazione di Hyperloop, il treno a levitazione magnetica che consentirà di viaggiare all’interno di un tubo “sottovuoto” a oltre 1.200 km/h.

Un progetto ambizioso e dal grandissimo potenziale che sembrava essere lontano nel tempo e nello spazio. Ora invece, a soli 6 mesi di distanza, la realizzazione del treno futuristico ideato da Elon Musk potrà essere seguita da vicino anche in Italia dove Gresta - originario di Terni - lo scorso mercoledì ha annunciato a Roma la nascita della prima società al mondo a prendere la licenza completa della commercializzazione delle tecnologie di Hyperloop TT.

Per dedicarsi interamente alla crescita del cantiere italiano, Bibop Gresta ha lasciato la guida operativa della società americana, di cui resta comunque azionista di riferimento. “Io credo molto nel progetto italiano e voglio essere in prima persona a sviluppare questo mercato” spiega il nuovo CEO di Hyperloop Italia, che precisa come il modello del “vactrain” (“treno sottovuoto”) sia del tutto complementare e integrabile con le infrastrutture attualmente presenti, visto che sarà costruito lungo la rete autostradale e ferroviaria.

Hyperloop Italia avrà una sede operativa a Milano e una istituzionale a Roma, mentre sono già 6 i progetti sul territorio italiano - in tre regioni del Nord e tre del Sud Italia - al vaglio dei tecnici e degli ingegneri.«Quello che già nell’ambiente chiamano corridoio Hyperloop può essere la svolta per l’Italia. Ed è realizzabile in tempi umani. Dall’inizio dello studio al primo passeggero penso che si possa fare in meno di dieci anni».

Con questo sistema di trasporto innovativo - il convoglio è composto da un unico vagone che viaggia all’interno di un tunnel dove viene creato un vuoto d’aria e il treno può sfrecciare senza attrito - sarebbe possibile coprire la tratta Verona-Trieste in mezz’ora e raggiungere Roma partendo da Milano in soli 25 minuti.

Non resta che aspettare il compimento di una rivoluzione che, promette Bibop G. Gresta, è già cominciata.

Guarda l'intervista a Bibop G. Gresta al WMF19


Condividi sui social network




SEGUICI SUI SOCIAL

© 2020 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni