Google Suggest: cosa ci consiglia Big G in quarantena?


Con l’epidemia del Coronavirus la quarantena forzata ha aumentato notevolmente alcune ricerche sul web. E anche i suggerimenti di Google sono cambiati. Scopriamo come.

di Simone Di Sabatino

Condividi sui social network

Linkedin
tecnologia

La quarantena cui siamo tutti costretti a causa dell’epidemia da Coronavirus ha letteralmente modificato le nostre abitudini, comprese quelle online. Le prime misure restrittive sono avvenute il 23 febbraio in 11 comuni, poi i successivi DPCM le hanno estese a tutto il territorio nazionale. In sostanza sono circa 2 mesi che buona parte della popolazione italiana vive reclusa in casa. E cosa si fa quando si trascorre molto tempo in casa? Si utilizza il web.

Tutti noi infatti spendiamo più tempo su internet, a tal punto che la rete è messa a dura prova dato l’incredibile quantitativo di dati processato. Videochiamate, film e serie tv in alta definizione in streaming, giochi online in multiplayer, tutti trascorrono più ore sul web. Ma come? Google in questo caso ci aiuta a capire quelli che sono i trend degli italiani e i flussi delle ultime ricerche.
Abbiamo voluto così fare un punto della situazione ad oggi, giovedì 16 aprile, per capire come le Google Suggest stiano cambiando. Siete curiosi di capire come?

Quando”. Digitando sulla barra di ricerca Google la parola “quando” escono dei suggerimenti molto singolari. Il primo risultato è “quando arriva la cassa integrazione”: con il lockdown molti lavoratori infatti, costretti a rimanere a casa, attendono i contributi che gli spettano. Altro tema molto caro ai nostri connazionali è a quanto pare la cura dei capelli e il look. Il secondo suggest di Google infatti è “quando riapriranno i parrucchieri”. In tanti invece bramano di tornare ad una vita normale, infatti al numero 3 troviamo “quando si potrà uscire di casa” seguito da “quando finisce la quarantena”. Da segnalare in classifica anche le ricerche su fitness e benessere con “quando riapriranno le palestre” mentre molto genitori e studenti chiedono a Google “quando riapriranno le scuole”. Tra le ricerche in trend spicca anche “quando si potrà viaggiare”.

Come fare”. Con gli italiani costretti in casa le cucine hanno assunto, ancora più di prima, il ruolo più importante della casa. Milioni di italiani infatti si dedicano alla cucina e alle ricette avendo molto più tempo a disposizione. E infatti tra i Google suggest spiccano tantissime ricerche correlate al cibo. In prima posizione “come fare il lievito madre”, visto che nei supermercati i cubetti di lievito di birra e il lievito in polvere sembrano andare a ruba. “come fare il pane fatto in casa”, “come fare la pizza” in trend, seguite anche da “come fare gli gnocchi”, “la polenta” e la “besciamella”, insomma un popolo di chef. In molti si preoccupano anche dei dispositivi di protezione individuale e infatti “come fare le mascherine fatte in casa” è tra le ricerche più digitate.

Cosa”. Anche in questo caso spiccano notizie di attualità (“cosa fare in quarantena”, “cosa è il mes”, “cosa sono gli eurobond”, “cosa sono i coranavirus”) e l’attenzione per il cibo (“cosa mangiare a cena”, “cosa cucino stasera”.

Perché”. Attualità e notizie sulla pandemia spiccano su tutti visto che Google suggest indica al primo posto “perché si chiama covid-19”, seguito da “perché in Germania pochi morti”. In classifica anche “perché no al mes”, “perché Covid 19” e “perché tanti morti in Italia”. Spiccano inoltre ricerche di cultura generale e sulla salute come “perché l’obesità è una malattia”, “perché l’ipertensione è una malattia legata allo scarso movimento” (evidentemente stare a casa e mangiare tanto preoccupa molti italiani) e “perché i fiumi che nascono dagli appennini sono brevi”. Anche la noia la fa da padrone e in classifica spunta “perché si sbadiglia”.


Condividi sui social network

Linkedin



SEGUICI SUI SOCIAL

© 2020 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni