Donne nello spazio: effettuata la prima storica passeggiata da sole


Due astronaute della Stazione Spaziale Internazionale hanno svolto un intervento all’esterno della piattaforma senza il supporto di astronauti uomini. Non era mai successo prima.

di Simone Di Sabatino

Condividi sui social network


aerospace

Il 18 ottobre 2019 sarà ricordato come un giorno storico da parte della NASA. L’Agenzia Spaziale Statunitense infatti ha festeggiato la prima passeggiata tutta al femminile effettuata nello spazio. Jessica Meir e Christina Koch, due astronaute attualmente sulla Stazione Spaziale Internazionale, hanno effettuato un intervento esterno sulla piattaforma: non era mai accaduto che due donne uscissero da sole nello spazio. Anche i profili social della NASA hanno festeggiato l’evento: "Venerdì 18 ottobre è un giorno storico: la prima passeggiata spaziale tutta al femminile!"

La due astronaute statunitensi hanno svolto un intervento tecnico sulle batterie che è durato più di 7 ore. Denominato EVA (attività extraveicolare), l’intervento in realtà era stato rimandato di alcuni giorni per alcune problematiche legate a una delle tute in dotazione per l’esterno, non della giusta misura. Così la Meir e la Koch hanno visto slittare di qualche giorno la storica prima passeggiata femminile nello spazio (finora, dei 227 astronauti ad aver effettuato una spacewalk nello spazio solo 14 sono stati donne). Christina Koch è stata la prima astronauta a uscire dalla Iss: la donna ha fatto registrare anche un altro record, quello dei 300 giorni consecutivi su una stazione spaziale di un’astronauta donna in una sola missione.
Quello della NASA appare un messaggio forte della parità di genere. Finora infatti, sebbene siano sempre di più le astronaute donne a partecipare alle missioni in orbita, non era mai accaduto che due sole donne, senza il supporto di alcun astronauta uomo, effettuassero una passeggiata e un intervento di questa portata. Sui social è diventato virale l’hashtag #AllWomanSpacewalk, lanciato proprio dalla NASA. “È vero festeggiamo, ma molti di noi vorrebbero che diventasse una cosa normale” ha affermato Tracy Caldwell Dyson, astronauta protagonista di diverse missioni e passeggiate nello spazio.


Per completare l’evento tutto al femminile, a coordinare le operazioni dalla sala di controllo NASA c’era Stephanie Wilson, astronauta statunitense protagonista di 3 missioni Space Shuttle e seconda donna afroamericana di sempre ad andare nello spazio. Per l’occasione anche il presidente Donald Trump ha rivolto un messaggio a Christina Koch e Jessica Meir. Le due donne sono dell’equipaggio della Expedition 61, capitanato dal nostro Luca Parmitano dal primo ottobre scorso.
I prossimi obiettivi della NASA sono quello di spedire una donna e un uomo sulla Luna entro il 2024 in modo da realizzare un altro storico evento: far mettere piede sul suolo lunare a una donna.

Dopo aver affrontato il tema sia durante l’edizione 2018 che in quella 2019, anche il programma 2020 del Web Marketing Festival affronterà il tema “aerospace”. Nel 2018 sono saliti sul palco i professori Dario Modenini e Gabriele Bellani dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna per parlare di “Esplorazioni spaziali, Big Data e l’innovazione dalla terra allo spazio”, mentre lo scorso anno è stata la volta di Chiara Cocchiara, ricercatrice di EUMETSAT, che ci ha illustrato i test per l’esplorazione di Marte, Piero Milillo, ricercatore della NASA, che ci ha spiegato come i satelliti possano essere utili per studiare i cambiamenti climatici, e Luca Rossettini che ha esposto la nuove frontiera del “mercato spaziale”.


Condividi sui social network




SEGUICI SUI SOCIAL

© 2019 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni