Clubhouse, il social network audio. Scopriamolo meglio


Un vero e proprio boom di user per il social che utilizza solo messaggi vocali e conta già utenti come Elon Musk e Jared Leto.

di Simone Di Sabatino

Condividi sui social network

Linkedin
social network

Si chiama Clubhouse, è un nuovo social network e nelle ultime settimane ha fatto registrare un vero e proprio boom di utenti. Si tratta di un innovativo social network audio, attualmente disponibile solo per sistemi iOS, che utilizza solo messaggi vocali e stanze tematiche dove le persone possono ascoltare o parlare di diversi temi.
Niente scrittura, niente foto e niente video, niente messaggi privati, nemmeno audio, su Clubhouse si può solo utilizzare il mezzo voce in stanze comunitarie, una particolarità che è piaciuta molto agli utenti che lo stanno lentamente scoprendo.

Fondato ad aprile da Paul Davison e Rohan Seth (ex Google) – ovviamente nella Silicon Valley – Clubhouse conta, forse grazie alla pandemia che ci tiene tutti più incollati ai device digitali, già 2 milioni di utenti tra cui alcuni molto prestigiosi come Drake, Oprah Winfrey, Ashton Kutcher, Chris Rock, Jared Leto e, ultimo in ordine di arrivo, Elon Musk, che ha letteralmente mandato in tilt il sistema.

Ci si accede tramite invito (come accadde per gmail qualche anno fa) ed è necessario avere 18 anni per aprire un proprio account, sebbene non vi sia nessuna alcuna verifica particolare da parte del social per accertarsi dell’età dell’utente. Una volta invitati, si può creare l’account e iniziare ad utilizzare il social attraverso stanze di conversazione che vengono selezionate in base agli interessi inseriti nel proprio profilo o ai contatti. Attualità, tecnologia, politica, musica, arte, videogames, ogni stanza ha il suo tema verticale dove si può partecipare intervenendo o ascoltando gli altri utenti. E ogni stanza è gestita e regolata da moderatori, in genere personalità influenti o esperti della tematica in questione.

Grazie al rincorrersi di notizie e alla lunga waiting list Clubhouse è arrivato sulla bocca di tutti e sulle pagine di tutte le maggiori testate che parlano di digitale e social network. Si parla già di 1 miliardo di dollari di valore, cifre che hanno solleticato il palato di numerosi investitori pronti a fare più di un pensierino sulla nuova frontiera del social audio. E già si parla di un nuovo round di investimento con cifre da capogiro.

In molti si chiedono se il futuro dei social network passerà da Clubhouse e, per quanti ci siano fautori e critici, di sicuro è ancora molto presto per parlarne. Fatto sta che la novità ad oggi è piaciuta molto e, se il social verrà fatto crescere con attenzione per gli utenti e la privacy, potrà di sicuro dire la sua in un mercato sempre più agguerrito.

Nel 2020 abbiamo visto la consacrazione dei podcast come strumento eccellente per approfondire e intrattenere, il 2021 sarà probabilmente l’anno che vedrà anche un social network audio spopolare tra gli utenti? Non ci resta che attendere e scoprirlo.

 

Fonti

https://www.repubblica.it/tecnologia/social-network/2021/02/01/news/elon_musk_su_clubhouse_piattaforma_social_in_tilt-285423949/

https://www.dday.it/redazione/38339/clubhouse-app-cose-come-funziona

https://startupitalia.eu/149788-20210125-che-cose-clubhouse-il-social-dei-vocali-valutato-1-miliardo-di-dollari

https://www.quotidiano.net/magazine/clubhouse-app-1.5960116


Condividi sui social network

Linkedin



SEGUICI SUI SOCIAL

© 2021 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni