Chief Digital Officer: la nuova figura che guida la digital transformation


Il CDO è un esperto di innovazione digitale, il suo compito è quello di permettere alle aziende di rimanere competitive nel mercato grazie agli strumenti di nuova generazione. Si tratta di una figura sempre più importante nel business aziendale.

di Simone Di Sabatino

Condividi sui social network


Innovazione digitale

Conoscete il Chief Digital Officer o CDO? Si tratta di una figura professionale sempre più attuale e ricercata dalle aziende. In genere è un esperto di innovazione digitale e il suo obiettivo, oltre quello di essere sempre aggiornato sui trend della rivoluzione digitale, è quello di aiutare le aziende nel grande universo della digital transformation. Oggi infatti, affinché un’azienda rimanga competitiva in un mercato sempre più veloce e digitalizzato, è necessario che vengano utilizzati strumenti di nuova generazione e soprattutto avere una visione completa del presente e delle tendenze del futuro.
In questa ottica il Chief Digital Officer è un elemento fondamentale nel processo innovativo aziendale: deve avere le conoscenze tecniche per implementare gli strumenti aziendali, deve saper comunicare ai colleghi e deve avere uno spirito manageriale in modo da poter guidare la trasformazione digitale dell’azienda. Egli deve guardare al futuro e alle nuove tecnologie, deve essere in grado di creare nuovi spazi di mercato per ampliare il business e aumentare la brand reputation.


A oggi circa il 21% delle 2.500 delle grandi aziende nel mondo hanno un Chief Digital Officer (fonte: The 2019 Chief Digital Officer Study Global, ricerca della PwC’s Strategy&) e l’Italia sta seguendo il trend sebbene negli ultimi 3 anni la situazione abbia subito dei cambiamenti. Evidentemente la rapidità della digitalizzazione sta mettendo a dura prova anche i CDO che devono continuamente reinventarsi e aggiornarsi. Se prima un Chief Digital Officer doveva essere esperto di marketing e organizzare il setting aziendale per il mercato, oggi deve avere molte più skills: conoscenze strategiche, manageriali e tecnologiche. Egli deve intuire in anticipo i cambiamenti portati dall’innovazione digitale e applicarli all’azienda e al business di riferimento.
Oggi infatti le aziende che cercano all’interno del proprio organico un CDO sono sempre più attente a queste abilità. In sintesi deve essere un multi-channel strategist, deve avere un approccio multidisciplinare e deve aver ottime capacità di problem solving. I CDO sono molto ricercati non solo nei settori dei media e dell’intrattenimento ma praticamente in tutte le aziende che operano nel mercato attuale, compresa la pubblica amministrazione.
Il CDO non ha una gerarchia ben precisa: solitamente però opera al fianco del CEO e del CIO in base al tipo di azienda in quanto deve aver chiari gli obiettivi aziendali e deve aver la fiducia dell’amministratore delegato e del direttore informatico. Egli è infatti il collante tra il settore amministrativo, delle risorse umane, del marketing, della comunicazione e dell’IT.

 

Fonti

  • https://www.strategyand.pwc.com/gx/en/insights/cdo.html
  • https://forbes.it/2019/08/07/chief-digital-officer-chi-e-il-leader-alla-guida-dellinnovazione-digitale/
  • https://www.strategy-business.com/blog/Have-we-reached-peak-chief-digital-officer?gko=9ce66

 


Condividi sui social network

8a EDIZIONE

RIMINI / GIUGNO 2020

WMF / 2020

Il più grande Festival sull'Innovazione Digitale e Sociale


TICKET WMF2020




Vuoi rimanere aggiornato
sull'edizione 2020?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!






SEGUICI SUI SOCIAL

© 2019 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni