I NUMERI del WMF 2022
+300
ESPOSITORI
+1.000
STARTUP
+300
INVESTITORI
+36.000
PRESENZE
+6MLN
SPETTATORI IN LIVE STREAMING
+49
PAESI INTERNAZIONALI
8
PADIGLIONI FIERISTICI
+77
STAGE
+700
SPEAKER
+100
EVENTI
MAINSTAGE
+100 TALK e SHOW
+30
BAND

Accessibilità e inclusione

L'impegno e le attività del Festival per abbattere le barriere




Ogni anno il Festival porta avanti iniziative, eventi e attività legate al mondo dell’Accessibilità. L’abbattimento delle barriere, fisiche e virtuali, è uno degli obiettivi per cui abbiamo sempre lavorato affiancati da studenti, associazioni, enti e personaggi dello spettacolo che, come noi, credono nella costruzione di una società davvero inclusiva.

Il nostro impegno continua durante tutto l'anno attraverso la realizzazione in tutta Italia di nuove iniziative e campagne di sensibilizzazione che esplorano nuovi percorsi di accessibilità. È per questo che anche nel WMF2022, abbiamo continuato a trattare il tema insieme a diversi ospiti, collaborato anche con Rai Accessibilità - che ha tradotto in LIS gli speech, i concerti e i momenti artistici della 3 giorni - perseguendo il percorso tracciato sin dal 2017.

Se vuoi unirti a noi in questo percorso, compila il form sottostante e collabora alla realizzazione di iniziative per favorire l'accessibilità.

Il tema dell'Accessibilità al Festival

Formazione

Dalla collaborazione avviata nel 2017 con l’Istituto ciechi Francesco Cavazza Onlus e con Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI), è nata un’intera sala formativa dedicata alla Digital Accessibility che, nel corso delle varie edizioni ha portato al Festival diverse realtà e professionisti per imparare a pensare accessibile.

Esperti del settore digitale hanno mostrato come rendere la User Experience dei siti web e dei social network realmente accessibile anche a persone non vedenti e ipovedenti. L’edizione 2018 ha visto, inoltre, la realizzazione di interventi formativi anche sull'accessibilità dei contenuti online per le persone sorde.

Durante il WMF19 tutti i talk in programma sul Mainstage sono stati tradotti in LIS, mentre in occasione del WMF2021, tutti i concerti live sono stati interpretati in LIS dai professionisti di RAI Accessibilità. Anche l'ultima edizione del WMF, tenutasi nel 2022 alla Fiera di Rimini, ha continuato a riservare al tema dell'accessibilità e dell'inclusione un ruolo centrale con sale formative dedicate, presentazioni di startup innovative, speech e concerti del Mainstage tradotti in lingua dei segni.

Ospiti, Talks e Dibattiti

Accessibilità e inclusione sono valori alla base dell'operato del WMF e, anche per questo, ogni anno vengono trasversalmente trattati dagli speaker che dall'Italia e dal mondo, calcano il Mainstage. Con l'apertura affidata agli attivisti Linda Sarsour e Siyabulela Mandela, abbiamo parlato di una società più inclusiva, riferendoci ai diritti umani, a quelli civili e politici che ancora oggi non si possono dare per scontati. Con la Digital Creator Giorgia Soleri, abbiamo poi toccato il tema dell'accessibilità non solo alle cure, ma addirittura alla diagnosi di malattie ancora troppo taciute, mentre con la Vicepresidente della Regione Emilia Romagna Elly Schlein, si è parlato della necessità di guidare la trasformazione digitale e la transizione ecologica in senso re-distribuivo, a favorire l'inclusione e la coesione sociale.

Anche al WMF2021 il Festival si è aperto con un momento dedicato a Pasqualino, Serena e Saverio, per parlare insieme a loro di futuro inclusivo, accessibilità e diritto alla cura. I ricercatori dell'Istituto Italiano di Tecnologia, Maria Fossati e Manuel Catalano hanno poi presentato il progetto soft hand pro, parlando di inclusività e accessibilità favoriti dalle nuove tecnologie e dalla robotica, Gino Strada, ci ha parlato invece di sanità inclusiva, sottolineando come una società orientata al profitto, sprattutto in ambito medico scientifico, non possa puntare ad uno sviluppo sano, concreto e sostenibile.

Anche nelle precedenti edizioni diversi ospiti e relatori hanno contribuito al dibattito sull'accessibilità direttamente sul Mainstage del WMF:  Ilaria Galbusera, Disability Manager che ha raccontato l'accessibilità per le persone sorde ai tempi del Covid-19, Consuelo Agnesi, Architetto di progettazione inclusiva già ospite al WMF2019, che ha parlato di smart cities inclusive, e ancora Serena Rosario Conte ha interpretato in LIS la mission dell'Ente Nazionale Sordi, descrivendo le esigenze, le buone prassi e le tecnologie che possono favorire l'inclusione sociale. Al WMF18 Cristina Chiabotto ha poi condotto i panel sul tema "Accessibilità - sordi"; e il formatore sordo Davy Mariotti ha interpretato un talk formativo e ispirazionale sul tema "La comunicazione nel mondo dei sordi". Gli interventi sono stati tradotti live in LIS dall'interprete Marinella Salami, che da anni collabora con il WMF.

Nel 2017 Giorgia Palmas ha introdotto il panel sul tema "Accessibilità - non vedenti" e il relativo dibattito moderato da Neri Marcorè su "Accessibilità e Digitale". Hanno dibattuto sul tema i referenti di IWA Italy, UICI e Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza. Vincenzo La Francesca, della Federazione Pro Ciechi, ha mostrato al pubblico come Internet sia per sua natura un contesto inclusivo, ma nel quale sopravvive ancora una certa asocialità.

Show and Awards

Ogni anno il programma del WMF offre eventi, premiazioni e momenti di show riferiti al tema dell'accessibilità.

Anche il WMF 2022 ha premiato sul proprio palco principale diverse personalità che con il loro operato contribuiscono alla costruzione di una società più inclusiva. Alla influencer e scrittrice Benedetta De Luca il WMF assegna l'Award Diversity & Inclusion, mentre consegna l'Award Accessibilità al progetto Frolla Lab, il laboratorio di biscotti artigianali che vede al lavoro ragazzi con disabilità.

Durante l'edizione 2021 ai professionisti di RAI Accessibilità è stato assegnato il WMF Award per le attività svolte a sostegno dell'accessibilità dei programmi e dei contenuti della rete. Nel 2019, Luisa Rizzo, giovanissima campionessa di Drone Racing e vincitrice di un Guinness World Record, sul Mainstage del Festival ha dato prova alla platea del suo talento nel pilotare il proprio drone da competizione, raccontando la sua rivincita contro una malattia invalidante. La 16enne è stata premiata sul palco da Diletta Leotta e Cosmano Lombardo, che le hanno consegnato il WMF Award - Zero Barriere.

Il Mainstage ha poi ospitato l'emozionante esibizione del gruppo di ballerine sorde "The Silent Beat" e di Marco Baruffaldi, il rapper 22enne con sindrome di Down che ha cantato un suo brano contro il bullismo

Anche il  WMF18 è stata un’edizione ricca di show e premiazioni a tema accessibilità. È stato presentato il manifesto musicale del Festival “Generazione Infinito” - con testo e musiche dei Marvanza Reggae Sound - che, proprio perchè portatore dei valori della manifestazione, è stato segnato in lingua LIS da Davy Mariotti.

Nell’edizione 2017 è stato invece il finalista di Italia’s Got Talent Ivan Dalia - pianista cieco di eccezionale talento - a regalare un esibizione inedita. Infine, sul versante premiazioni, con i WMF Awards, sempre nel 2017 è stato Cristiano Pasca de Le Iene a ritirare il riconoscimento per l'impegno dell'abbattimento delle barriere che i disabili vivono quotidianamente. Nel corso del 2018 l'Awards è andato invece a Rotellando.

Unisciti a noi per contribuire ad abbattere le barriere

Vuoi collaborare per favorire l'accessibilità?

Compila il form e proponi iniziative specifiche sul tema

15-16-17 GIUGNO 2023
RIMINI FIERA
Il più grande Festival sull'Innovazione Digitale del Pianeta

Full Ticket in offerta
a soli 99€+IVA



SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via Ugo Bassi 7 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni - Consensi