Perché i brand hanno bisogno di una voice strategy?

Alessio Pomaro
Alessio Pomaro

L'evoluzione di nuove tecnologie e device (smart speaker, smart display, automobili connesse, dispositivi indossabili, IoT, ecc.), e lo spostamento dell'economia dell'attenzione verso le nostre orecchie stanno producendo una vera e propria esplosione dei contenuti audio.

Stiamo entrando in quella che Dave Kemp ha definito "aural attention economy".

Non sorprende che pleyer come Spotify ed Apple stiano investendo principalmente in audio, voce ed "hearables".

Cosa significa tutto questo per i brand? Chi dovrebbe orientarsi al mondo della voice technology? Da dove si inizia con il "voice journey"? Faremo un viaggio tra strategia e tecnologia per rispondere a queste domande, includendo un caso studio centrale, esempi e suggerimenti.

6 GIUGNO
11:25 - 12:05
Voice e Podcast

Altri interventi nella sala Voice e Podcast


19 - 20 - 21 NOVEMBRE 2020 /
Rimini & Online

Il più grande Festival sull'Innovazione Digitale e Sociale


Offerte Ticket
per il WMF2020



Vuoi rimanere aggiornato
sull'edizione 2020?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!






SEGUICI SUI SOCIAL

© 2020 Search On Media Group S.r.l.. Tutti i diritti riservati.
Sede Legale e Operativa: via dei Mille 3 - 40121 Bologna
PIVA 02418200800 - Capitale sociale 10.000€
Tel: 051 09 51 294 - Email: info@searchon.it
Privacy - Termini e condizioni